Trend nel business del food

1. Spedizione a domicilio, qui i big stanno spendendo molto
La spedizione del cibo a casa, in ufficio e nelle camere d’albergo è in enorme crescita. I BIG di internet, come Google,Amazon,Uber hanno lanciato servizi di consegna a domicilio di bevande e cibo; Fanno in modo di connettere ristoranti ed aziende ai clienti, profilando i gusti delle persone. Le nuove StartUp che vanno per la maggiore sono quelle che forniscono un kit di rapido utilizzo a casa per la preparazione di cibo specifico.

2. Menù sempre più salutari
Si utilizzano sempre meno additivi chimici, OGM e altri ingredienti nocivi. Da ormai parecchio tempo cresce sempre di più l’attenzione da parte della clientela ad una dieta sana. Il concetto è stato recepito da tutti e che le aziende siano grandi o piccole, tutte si stanno allineando su questo filone; ma non solo, sono sempre più apprezzati gli sforzi da parte delle aziende per il rispetto dell’ambiente, la produzione di cibo non in eccedenza e il trattamento degli animali in modo “umano”.

3. Verdura WIN
I prezzi, la paura che ormoni e antibiotici possano danneggiare la salute sono le cause per cui stiamo tornando ad un massiccio uso di verdure nei nostri piatti. Questo viene confermato dai crescenti sostenitore della dieta vegetariana e vegana e dai ristoratori che offrono ormai sempre di più alternative vegane ai propri clienti. Un Trend Win Win, cliente felice, ristoratore ancora di più, risparmiando sulla materia prima ed avendo un’offerta più variabile in base alle stagioni.

4. Il Poke, Sushi o saluto?
Pesce crudo tagliato a cubetti su riso condito con alghe. Il pesce è ricoperto da una marinatura (salsa di soia, noci, cipolla verde, avocado, mango, altro?). Tutto questo si chiama Poke, viene dalle Hawaii ed è il piatto che ha fatto innamorare i californiani.

5. La pasta in discesa
I dati confermano questo trend. Negli ultimi cinque anni il consumo della pasta è sceso ovunque nel mondo (dell’8% in Australia, 13% in Europa, 25% in Italia). Su questi dati gli chef cercano alternative: in aumento l’utilizzo di orzo, riso, farro.

6. Il nuovo Piccante
Il piri-piri pepper africano (peperoncino, spezie, erbe aromatiche, bucce di agrumi). Oppure il gochujang coreano (malto d’orzo, soia fermentata, peperoncino rosso, farina di riso). E ancora la shicimi-tograshi (peperoncino rosso, nero e semi di sesamo e di papavero…). Sono solo alcune dei nuovi aromi piccanti in commercio.

7. Ristoranti nei negozi, oramai quasi un Must
Aumenta la tendenza di inserire ristoranti con arredamento su misura all’interno di negozi e grandi catene: Oramai si possono trovare non solo nei cinema e centri commerciali , ma anche in librerie, negozi di abbigliamento e molto altro. Sembra che più tempo il cliente spende nel negozio e più compra, la teoria verrà confermata?

By | 2017-04-13T09:22:11+00:00 febbraio 9th, 2017|Commercial, Concepts|0 Comments